iaml italia musica biblioteca biblioteche musicali



Invito alla partecipazione a gruppi di collaborazione e lavoro



Carissimi soci e amici,

il nuovo direttivo IAML Italia vorrebbe coinvolgere il più possibile istituzioni e persone che, a titolo diverso, si occupano di documentazione musicale. I temi da affrontare sono tanti perché continui sono la riflessione scientifica e il divenire professionale ma ci auguriamo di poter lavorare «in serenità e collaborazione» come ha scritto Agostina.

Per stimolare la partecipare dei soci italiani alla discussione nazionale e internazionale si è pensato seguire la struttura operativa della IAML, suddivisa in
  • Professional branches (istituzioni e persone che operano nello stesso settore professionale e possono scambiarsi informazioni e discutere di problematiche comuni)
    e
  • Subject commissions (gruppi di lavoro che affrontano particolari tematiche, di carattere trasversale, inerenti alle attività lavorative).

Rispetto ai gruppi internazionali il direttivo ne propone meno, introducendo allo stesso tempo alcune tematiche più strettamente nazionali. Queste le proposte:

Branches:
  • Centri di Ricerca e Documentazione Musicale (Archivi, Fondazioni, Biblioteche con importanti fondi storici)
  • Archivi teatrali e di produzione (Radio, Emittenti tv, Enti Lirici, Teatri, Associazioni musicali)
  • Biblioteche didattiche (Conservatori, Scuole e Università)
  • Biblioteche pubbliche (Statali, Locali, Civiche)
Commissioni:
  • Formazione e professione
  • Archivi musicali e biblioteche d'autore
  • Diritto d'autore e digital humanities
  • Catalogazione

Vi invitiamo a segnalare, tramite una mail al segretario@iamlitalia.it, il vostro interesse verso uno o più gruppi (sia Branches che Commissioni). Saranno poi gli stessi componenti a proporre un tema su cui lavorare e a nominare un coordinatore.

Invitiamo inoltre a segnalare eventi legati al nostro settore di interesse e mandare report di incontri, seminari e convegni per permettere a tutti i soci di conoscere e aggiornarsi sulle iniziative in corso.

Utili infine le segnalazioni bibliografiche che poi confluiranno nella bibliografia annuale da inviare alla IAML internazionale.

Il segratario
Stefania Gitto


 



© IAML Italia, 2016